Presentazione

"Volo di Gabbiani" - informazioni sull'opera


Storia

Il DEI trae le sue origini, assieme al Dipartimento di Ingegneria Elettrica, dall’Istituto di Elettrotecnica e di Elettronica. Quest’ultimo deriva a sua volta dalla cattedra di Elettrotecnica, fondata presso la Facoltà di Ingegneria di Padova nel 1903.

Nel 1928 in Padova venne attivato il Corso di Laurea in Ingegneria Industriale.

Nel 1960 vennero attivati i Corsi di Laurea in Ingegneria Elettronica ed in Ingegneria Elettrotecnica. In tale occasione venne fabbricato un nuovo edificio in via Gradenigo, situato in una parte dell’antico Orto Agrario, e nel 1966 l’Istituto di Elettrotecnica e di Elettronica venne trasferito in tale sede.

Sin dagli anni cinquanta la ricerca e l’attività didattica riguardò principalmente i settori dell’Ingegneria Elettrica, comprendendo le discipline relative alle Misure Elettriche, Macchine Elettriche e Sistemi Elettrici di Potenza, sebbene venissero già attentamente considerati temi di Elettronica e Telecomunicazioni. Gli ultimi due temi, in particolare, ricevettero una crescente attenzione dagli anni sessanta, assieme alle nuove discipline di Informatica e Controlli Automatici. Successivamente, nuovi temi ricevettero l’attenzione dei ricercatori, in particolare nei settori dell’Ingegneria Biomedica, Analisi e Sintesi della musica e del Parlato, Fisica Elettronica, Elettronica Quantistica, Elettromagnetismo e altri.

Nel 1980 una legge italiana (D.P.R. n. 382/80) diede la possibilità alle Università di fondare Dipartimenti, intesi come strutture di organizzazione e coordinamento di attività di ricerca, al fine di riunire ricercatori e professori universitari provenienti da facoltà diverse e operanti in settori o progetti di ricerca affini. Per tale ragione l’Istituto di Elettrotecnica e di Elettronica venne suddiviso in Dipartimento di Ingegneria Elettrica e Dipartimento di Elettronica e Informatica (DEI): il primo interessato principalmente a temi riguardanti Sistemi di Potenza, il secondo dedicato soprattutto a temi dell’Ingegneria dell’Informazione.

Il Dipartimento di Elettronica e Informatica fu inaugurato il 1° Giugno 1987 e ad esso afferirono ricercatori precedentemente operanti presso le Facoltà di Ingegneria, Scienze Statistiche e Magistero.

Dal 1° Giugno 2002 il Dipartimento ha assunto la nuova denominazione di Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione.


Il Dipartimento coordina una serie di servizi complessi in continua evoluzione; ad oggi:
molteplici gruppi di ricerca, la Scuola di Dottorato di Ricerca, Master (Economia e Tecnica delle Telecomunicazioni, Ottica Applicata) con un volume delle attività amministrate che costituisce l’unità di business più importante dell’Ateneo di Padova.

Al Dipartimento afferiscono inoltre, in larga parte, i docenti di corsi di studio delle Ingegnerie dell’Informazione, cui sono iscritti circa 4.000 studenti.

La struttura conta attualmente circa 90 docenti e ricercatori di ruolo e altrettanti borsisti, assegnisti e dottorandi, impegnati in aree disciplinari e di ricerca estremamente ampie, quali: Automazione, Bioingegneria, Elaborazione Numerica di Segnali ed Immagini, Elettronica Industriale e di Potenza, Robotica, Elettronica Quantistica e Laser, Fotonica, Informatica Musicale, Intelligenza Artificiale e Robotica, Misure Elettroniche, Microelettronica, Sistemi di programmazione in tempo reale, Sistemi per la Gestione delle Informazioni, Tecnologie multimediali, Telecomunicazione, Teoria computazionale applicata, Teoria dei sistemi e del controllo applicata.

A supporto delle attività didattiche e di ricerca vi sono circa 30 unità di personale non docente suddivise in gruppi operativi: amministrazione, biblioteca, segreterie (dipartimentale, didattica), servizi di laboratorio, servizi informatici, servizi generali, sicurezza.

Il Dipartimento è anche impegnato in un’intensa attività di divulgazione scientifica attraverso una serie di iniziative: Department Colloquia (seminari settimanali svolti da ricercatori del Dipartimento),Guest Seminars (seminari svolti da ricercatori ospiti del Dipartimento), Distinguished Lectures (lezioni svolte da personalità di rilievo internazionale nei settori dell’Ingegneria dell’Informazione), organizzazione e partecipazione a convegni, pubblicazioni, brevetti, comitati tecnici di enti di normazione.

Missione

La missione del DEI è quella di adempiere al mandato ricevuto dall'Ateneo:

  • sviluppare attività didattiche congruenti anche con le esigenze della realtà locale
  • promuovere iniziative di innovazione della didattica, anche sperimentando forme nuove di insegnamento e collaborazioni inedite con istituzioni pubbliche e private
  • impegnarsi in progetti concreti di trasferimento tecnologico nei confronti della pubblica amministrazione, degli enti locali e delle imprese del territorio
  • svolgere attività di ricerca su temi di punta, nel solco della tradizione di eccellenza internazionale propria del DEI