Premi e riconoscimenti

19/11/2017 Domenico Salvagnin, Michele Monaci e Matteo Fischetti vincono il COAP Best Paper Award

Il lavoro “On handling indicator constraints in mixed integer programming” che ha tra gli autori Domenico Salvagnin, Michele Monaci e Matteo Fischetti, ha vinto il Best Paper Award per il 2016 per la rivista internazionale “Computational Optimization and Applications (COAP)”.


http://www.dei.unipd.it/~fisch/papers/2016_COAP_best_paper_award.pdf

19/10/2017 S. Gerardin, M. Bagatin e A. Paccagnella vincono BEST PAPER AWARD e BEST POSTER AWARD

Il paper “Complete Loss of Functionality and Permanent Page Fails in NAND Flash Memories” frutto di una collaborazione tra il DEI, GSI e DSI in Germania e l’Agenzia Spaziale Europea in Olanda, con primi tre autori S. Gerardin, M. Bagatin e A. Paccagnella si è aggiudicato il “Best Paper Award” alla conferenza RADiation and its Effects on Components and Systems (RADECS) 2016 a Brema in Germania. Il successo è stato completato con l’assegnazione alla stessa conferenza del “Best Poster Award” al paper “Heavy-ion Upset Immunity of RRAM Cells Based on Thin HfO2 Layers”, una collaborazione tra CEA-LETI in Francia, DEI, e Università di Modena e Reggio Emilia, con primo autore M. Alayan, di CEA -LETI, e a seguire M. Bagatin, S. Gerardin e A. Paccagnella del DEI.

11/10/2017 Marco Ferrante, Nicola Ferro e Silvia Pontarollo vincono Best Paper Award

L’articolo “Are IR Evaluation Measures on an Interval Scale?” di Marco Ferrante, Nicola Ferro e Silvia Pontarollo, ha vinto il best paper award a ICTIR 2017, la ACM SIGIR International Conference on Theory of Information Retrieval. Si tratta del frutto di una collaborazione tra DEI e il Dipartimento di Matematica.

19/9/2017 Michele Geronazzo, Fabio Prandoni e Federico Avanzini vincono BEST PAPER AWARD

L’articolo “Improving elevation perception with a tool for image-guided Head-Related Transfer Function selection” di Michele Geronazzo (gia` nostro dottorando e assegnista, e fresco vincitore di un post-doc grant a Aalborg University Copenhagen), Enrico Peruch, Fabio Prandoni (nostri tesisti magistrali) e Federico Avanzini, ha vinto il terzo Best Paper Award alla Int. Conf. on Digital Audio Effects (DAFx). I quattro articoli premiati verranno pubblicati in versione estesa sul Journal of the Audio Engineering Society.

1/9/2017 Marco Giornani vince “Best Student Paper and Presentation Award” all'IEEE MOCAST

Marco Giordani, dottorando del DEI, è risultato vincitore del “Best Student Paper and Presentation Award” per la categoria "Communications" all'IEEE International Conference on Modern Circuits and Systems Technologies (MOCAST), che si è tenuta a Thessaloniki a maggio 2017. Il lavoro si intitola “Millimeter Wave Communication in Vehicular Networks: Challenges and Opportunities” e, insieme a Marco, ne sono autori Andrea Zanella e Michele Zorzi.

31/05/2017 Silva Ceccato tra vincitrici Concorso “Una tesi per la sicurezza nazionale”

Silvia Ceccato, nostra dottoranda del 32o ciclo, e` risultata tra i vincitrici nel Concorso “Una tesi per la sicurezza nazionale”, istituito dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica. Il concorso, giunto alla seconda edizione, assegna 10 premi alle migliori tesi di laurea magistrale discusse nell’anno 2016. La tesi di Silvia (di cui e’ stato relatore Nicola Laurenti) ha come titolo “A Key Management Scheme for Access Control to GNSS Services”.

15/05/2017 Gianluigi Pillonetto vince Automatica Paper Prize Award

Il premio "2014-2016 Automatica Paper Prize Award" e’ stato assegnato all’articolo “A new kernel-based approach to hybrid system identification” del quale il nostro Gianluigi Pillonetto e’ unico autore.

15/05/2017 Tommaso Caldognetto vince il premio per la miglior tesi di dottorato

Tommaso Caldognetto, dottore di ricerca del DEI, ha ottenuto, ex-aequo con Massimilano Coppo (dottorando al DII), il premio per la miglior tesi di dottorato assegnato dal Chapter Power Electronics PE31 dell’IEEE Italy Section.

16/01/2017 AA.VV. Sadaoki Furui Prize Paper Award 2016

L’Asia Pacific Signal and Information Processing Association ha conferito il Sadaoki Furui Prize Paper Award 2016 all’articolo “An overview on video forensics”, Simone Milani, Marco Fontani, Paolo Bestagini, Mauro Barni, Alessandro Piva, Marco Tagliasacchi and Stefano Tubaro, pubblicato su APSIPA Transactions on Signal and Information Processing.

Giada Acciaroli (dottoranda del ciclo 31) ha vinto il “Gold Prize of the Diabetes Technology Society Student Research Award” per il suo lavoro “Good Accuracy of CGM-based Glucose Variability Indices for IGT and T2D Classification”. Giada ha ritirato il premio durante il “16th Annual Diabetes Technology Meeting" tenutosi a Bethesda lo scorso novembre.

Il team PACMAN dell’Universita’ di Padova (DEI/DII) e’ stato selezionato per partecipare al programma ESA Fly Your Thesis! 2017, che prevede di progettare, costruire e testare il proprio esperimento in una campagna di volo parabolico in condizioni di microgravita’. Il team PACMAN e’ composto da alcuni studenti delle magistrali, da Matteo Duzzi e Mattia Mazzucato, dottorandi del CISAS, e dai proff. Alessandro Francesconi ed Enrico Lorenzini del DII, e Angelo Cenedese del DEI. Il progetto proposto consiste nello sviluppo di un dimostratore per validare in condizioni di micro-gravita' un sistema integrato di navigazione e attracco basato su interazioni magnetiche per satelliti (cubesat) o veicoli spaziali di piccole dimensioni.

Alla nostra collega Prof.ssa Maristella Agosti e’ stato conferito il Tony Kent Strix Award 2016. Si tratta di un premio molto prestigioso nel settore del reperimento dell’informazione e delle biblioteche digitali, istituito nel 1998, e che è stato assegnato a personalità di grande spicco di quel settore (http://www.cilip.org.uk/uk-einformation-group/awards-and-bursaries/tony-kent-strix-award/tony-kent-strix-award-winners).

Alberto Giaretta, assegnista in forze presso il gruppo di bioingegneria, ha vinto il Best Talk Award con una presentazione dal titolo: “Modeling HPV early promoter gene expression” all’ International Synthetic and Systems Biology Summer School (SSBSS) che si è tenuta a Volterra dall’8 al 14 luglio.

L’articolo “Gamification for Machine Learning: The Classification Game” di Giorgio Maria Di Nunzio, Maria Maistro (dottoranda XXX ciclo), e Daniel Zilio (recentemente laureato magistrale in Ingegneria Informatica con relatore Maristella Agosti) ha vinto il Best Paper Award al 3rd International Workshop on Gamification for Information Retrieval svoltosi durante il 39th International ACM SIGIR 2016 a Pisa.

L’articolo dal titolo “An innovative approach to Rate Adaptation in IEEE 802.11 real-time networks” di Alessandro Tramarin (CNR-IEIIT), Stefano Vitturi (CNR-IEIIT) e Michele Luvisotto (nostro dottorando) e’ risultato vincitore del Best Paper Award per la conferenza IEEE World Conference on Factory Communication Systems (WFCS 2016).

L’articolo dal titolo “On the Effects of Battery Imperfections in an Energy Harvesting Device” di Alessandro Biason (nostro dottorando) e Michele Zorzi e’ risultato vincitore del Best Paper Award per la conferenza ICNC’16.

Il nostro collega Andrea Galtarossa e’ stato eletto fellow (l’unico italiano tra i 77 nuovi eletti) dell’Optical Society of America (OSA) che e’ la societa’ di riferimento per chi lavora in ottica e fotonica.

Nel mosaico che ritrae gli 8 lavori individuati come Highlights del 2015 dall'American Physical Society, assieme alla scoperta del pentaquark, si nota il satellite LARETS (il secondo in alto a sinistra), con il quale il gruppo di Fotonica Quantistica (Giuseppe Vallone, Davide Bacco, Daniele Dequal, Simone Gaiarin, Vincenza Luceri, Giuseppe Bianco, and Paolo Villoresi) ha dimostrato la prima comunicazione quantistica dallo Spazio. Gli Highlights sono stati annunciati ieri sera, nel sito della loro rivista online Physics e viene brevemente descritto il contributo del gruppo citando l'Ateneo patavino e l'ASI, presso il cui Osservatorio MLRO sono stati compiuti gli esperimenti.

PRESS: Photons have been used to securely transmit quantum encryption keys over more than 300 kilometers of optical fiber. Ultimately light attenuation limits how far a fiber can transmit a signal without degrading its quantum properties. But satellite-to-Earth links might soon open new frontiers for quantum communication. Researchers from the University of Padua and the Matera Laser Ranging Observatory of the Italian Space Agency, both in Italy, demonstrated that qubits encoded in photons can preserve their fragile quantum properties even after a trip from satellites at a distance more than two thousand kilometers from Earth (See Viewpoint: Sending Quantum Messages Through Space). The authors encoded qubits exploiting the photons’ polarization and sent them to five satellites that bounced the light back to Earth. After the long journey, different qubit states could be distinguished reliably enough for quantum protocols to be viable.

https://physics.aps.org/articles/v8/126

D. Bisi, A. Stocco, I. Rossetto, M. Meneghini, F. Rampazzo, G. Meneghesso e E. Zanoni hanno vinto il Best Paper Award alla conferenza 26th European Symposium on Reliability of Electron Devices, Failure Physics and Analysis (ESREF 2015), tenutasi a Toulouse (France) dal 5 al 9 ottobre 2015 con un lavoro dal titolo “Effects of Buffer Compensation Strategies on the Electrical Performance and Rf Reliability of AlGaN/GaN HEMTs”.

L’articolo “Designing Intelligent Energy Harvesting Communication Systems” di D. Gunduz, K. Stamatiou, N. Michelusi, and M. Zorzi pubblicato dall’IEEE Communications Magazine nel gennaio 2014 e’ stato selezionato come “hot paper” dall’Essential Science Indicators. Questo riconoscimento viene assegnato a lavori che stanno nel top 0.1% tra le pubblicazioni degli ultimi due anni nel settore della Computer Science.

L’articolo "Under water gait analysis in parkinson’s disease” di cui appaiono tra gli autori le nostre colleghe Annamaria Guiotto e Zimi Sawacha e’ risultato il miglior lavoro clinico del XVI Congresso di Analisi del Movimento in Clinica 2015 (SIAMOC 2015). In occasione dello stesso congresso Zimi Sawacha e' stata anche eletta membro del Consiglio Direttivo della Società per il biennio 2015-2017.

Inoltre la settimana scorsa, in occasione della premiazione di StartCup Veneto 2015, il team FlatSound, composto da Jonny Favaro (neo laureato in Ingegneria Elettronica), Antonio Rizzo (nostro dottorando), Andrea Cester e anche da Vania Favaro, Giulio Furlan, Marco Pirondini (membri esterni al DEI), ha vinto il terzo premio alla fase regionale e parteciperà alla fase finale a Cosenza.

Michele Schiavon, nostro ex dottorando ed attuale assegnista e’ risultato vincitore del Premio di Dottorato "ENZO BELARDINELLI" del Gruppo Nazionale di Bioingegneria, con la sua tesi dal Titolo "Modeling the Effect of Physical Activity on Postprandial Glucose Turnover", di cui sono stata supervisore.

Durante la lunga serie di seminari ed incontri con università ed enti di ricerca cinesi che Alessandro Paccagnella e Simone Gerardin hanno tenuto nel corso dell' estate, Alessandro Paccagnella è stato insignito dell'honorary professorship all'istituto di microelettronica della Chinese Academy of Sciences, la società scientifica che raccoglie i migliori ricercatori della repubblica popolare cinese e una delle maggiori a livello mondiale.

In occasione della conferenza MEIbioeng15 Conference tenutasi a Leeds il 7/8 settembre Imi Sawacha e Annamaria Guiotto hanno vinto il Best Paper award in International Biomechanics. Il lavoro intitolato "Modelling the distribution of vertical force in multi-segment foot model “ e’ stato svolto in collaborazione con Iain Hannah e Claudia Mazzà dell’University of Sheffield.

Lo IAS-Lab (laboratorio di robotica coordinato da Enrico Pagello ed Emanulele Menegatti) ha partecipato con grande successo al primo campionato internazionale di neurorobotica, Cybathlon Rehearsal che si è svolto dal 13 al 15 Luglio a Zurigo (www.cybathlon.ethz.ch)

La squadra del IAS-Lab, il “WHi Team”, ha gareggiato nella disciplina Brain Computer Interface Race (BCI Race). La squadra era composta dal post-doc Luca Tonin, dal dottorando Roberto Bortoletto, dallo studente di ingegneria meccanica Francesco Bettella e da Emanuele Menegatti. Francesco Bettella (il pilota dello WHi Team con disabilità motoria) ha comandato, solo tramite l’uso delle sue onde celebrali elaborate da apposito software, un avatar sullo schermo che doveva gareggiare in un percorso ad ostacoli contro altri tre avatar comandati dalle altre squadre. Nella finale, raggiunta passando tutti i gironi eliminatori, il WHi Team ha fatto segnare il secondo miglior tempo tra le dodici squadre provenienti da laboratori di ricerca di tutto il mondo.

A seguito di questi ottimi risultati, lo IAS-Lab parteciperà all'evento principale che si terrà sempre a Zurigo a ottobre 2016.

Michele Geronazzo, assegnista del DEI presso il CSC - Sound and Music Computing Group, ha vinto l’edizione 2015 del premio nazionale “Gino G. Sacerdote”, attribuito dall’Associazione Italiana di Acustica (AIA) alla migliore tesi di dottorato discussa nell’anno solare 2014 su argomenti collegati all'acustica (tra cui virtual acoustics e 3D audio): http://www.acustica-aia.it/assegnati-i-premi-aia-per-ledizione-2015

Il vincitore del premio viene invitato a presentare una memoria scientifica al Convegno Nazionale annuale dell’AIA e a presentare un articolo scientifico esteso per la pubblicazione sulla Rivista Italiana di Acustica.

Matteo Fischetti ha recentemente ricevuto dalla CORS (l’Associazione Canadese di Ricerca Operativa) il Harold Larnder Prize per i suoi contributi nello sviluppo della Ricerca Operativa. http://www.cors.ca/en/prizes/ L’elenco dei precedenti vincitori del premio e’ la dimostrazione dell’importanza di questo riconoscimento.

Giuseppe Vallone e Paolo Villoresi. Si tratta della prima comunicazione quantistica da trasmettitore in orbita. Il lavoro e’ stato accettato dalla rivista Physical Review Letters.

Il lavoro è il risultato di cinque anni di ricerche finanziate dal nostro Ateneo e portate avanti sperimentalmente al Centro di Geodesia Spaziale dell'Agenzia Spaziale Italiana a Matera.

Tra gli autori del lavoro ci sono 5 ricercatori del nostro Dipartimento. Oltre a Pino e Paolo, hanno contribuito Daniele Dequal (assegnista post-doc), Davide Bacco (Dottorando CISAS fino al 2014) e Simone Gaiarin (assegnista di ricerca).

Questo risultato sta avendo risalto sia nei mezzi di informazione prettamente scientifici (l’America Physical Society ha selezionato il lavoro per essere presentato come "Viewpoint" della rivista online "Physics"), sia sulla stampa locale e nazionale. Oltre ad un articolo sul Mattino, e’ apparso anche un articolo sul sito della Repubblica

http://www.repubblica.it/scienze/2015/06/23/news/fisica_quantistica_satellite-117538419/?ref=HREC1-31

Il nostro gruppo di Ricerca Operativa ha recentemente vinto (in collaborazione con l’Università di Vienna) l’importante riconoscimento internazionale: Winner of the 11th DIMACS Implementation Challenge (http://dimacs11.cs.princeton.edu) for the best computer codes for Steiner Tree problems (codes “mozartballs”, “mozartduet” and “staynerd" developed by Matteo Fischetti, Markus Leitner, Ivana Ljubic, Martin Luipersbeck, Michele Monaci, Max Resch, Domenico Salvagnin and Markus Sinnl), 2014 .

Simone Gerardin (nuovo ricercatore del DEI), Marta Bagatin (assegnista DEI) e Alessandro Paccagnella, insieme con altri ricercatori di Micron Technology e di ESA, sono risultati i vincitori del premio “Meritorious Conference Paper Award” della conferenza “Nuclear and Space Radiation Effects Conference (NSREC)” che si è tenuta dal 14 al 18 Luglio scorso a Parigi. Il premio è stato ottenuto per il lavoro “Upsets in Phase Change Memories due to High-LET Heavy Ions Impinging at an Angle”. Il lavoro presenta la prima evidenza sperimentale e modellizzazione fisica di errori indotti da particelle ionizzanti (soft error) in memorie a cambiamento di fase, una delle tecnologie più quotate per sostituire le memorie Flash di tipo NOR nel prossimo futuro.